Doposcuola e Ripetizioni

Doposcuola

Sede

La sede del doposcuola è in Chiavari, Viale E. Millo 9.
L’Istituto mette a disposizione un’aula per lo svolgimento dell’attività didattica e due piccoli locali ad essa adiacenti, destinati allo studio in­dividuale.

Orario

Dal lunedì al venerdì, dalle ore 14:45 alle ore 18:00.
Verso le 16.30 l’attività viene interrotta per circa 20-30 minuti, durante i quali viene distribuita la merenda, fornita gratuitamente dall’Istituto.
Variazioni nell’orario possono essere concordate per renderlo compatibile con altre attività extra-scolastiche.

La Segreteria è aperta al mattino, dalle ore 8:30 alle ore 12:30; in questo orario è sempre presente un’insegnante per eventuali colloqui con i genitori e per tutto quanto legato al doposcuola stesso (inserimento in lista d’attesa, paga­mento rette, ecc.).

Il doposcuola svolge la sua attività in concomitanza con l’anno scolastico, dai primi di Ottobre fino alla fine di Maggio. Per i ragazzi che devono affrontare l’esame di terza media, se in numero non troppo esiguo, a Giugno si organizzano alcuni pomeriggi di ripasso.

Personale

Quattro insegnanti, laureati nelle varie discipline scolastiche: scienze naturali, scienze matematiche, lingue e letterature straniere, lettere moderne. Sono tutti as­sunti con contratto da lavoratore dipendente a tempo indeterminato, per garantire continuità didattica da un anno scolastico all’altro.

Utenza

Studenti dalla prima media inferiore alla seconda media superiore. Il dopo­scuola è a numero chiuso e prevede un massimo di 23 studenti. Esiste una lista d’attesa che segue un ordine puramente cronologico; i ragazzi accedono al doposcuola in base alla data di inserimento del loro nominativo in detta lista.

Retta

La retta è pari a € 100,00 mensili. Non è richiesta quota di iscrizione, né per la lista d’attesa, né per il doposcuola. All’atto dell’iscrizione, viene chiesto un anticipo di € 50,00 sulla prima retta dovuta.

Metodologia

I quattro insegnanti sono sempre presenti contemporaneamente in classe. Pos­sono garantire la copertura nelle seguenti materie scolastiche: matematica (aritmetica, algebra, geometria), biologia, chimica, fisica, educazione tecnica, italiano (antologia, letteratura, epica, grammatica), latino, storia, storia dell’arte, geografia, lingue e letterature straniere (inglese, francese e tedesco).

All’inizio del pomeriggio, ogni studente dichiara i compiti che gli sono stati assegnati a scuola per il giorno dopo, sia scritti che orali. A quel punto, gli in­segnanti provvedono a suddividerli in piccoli gruppi, generalmente composti da due o tre elementi, in base alle materie che devono affrontare. Lo studio delle lezioni orali è invece individuale; se l’argomento è impegnativo, ven­gono messi a disposizione i due locali più piccoli in modo da facilitare la con­cen­tra­zione. Gli insegnanti provvedono poi ad interrogare gli studenti per veri­fi­carne il grado di preparazione. Se uno studente è sufficientemente autonomo, almeno sugli esercizi che deve svolgere quel dato pomeriggio, li esegue da solo e li fa controllare all’insegnante competente.

Un insegnante segue un singolo gruppo di studenti nello svolgimento dei compiti; si può così rendere conto se l’argomento è stato capito o se necessita di una ulteriore spiegazione. Nel caso, vengono assegnati altri esercizi fino a che lo studente non dimostra di aver assimilato i concetti. Terminata la veri­fica con il primo gruppo, l’insegnante passa a supervisionarne un altro che deve affrontare la materia di sua competenza.

Alla fine di ogni pomeriggio, le materie effettivamente svolte da ciascuno stu­dente vengono riportate in un prospetto, in modo da poter veri­ficare, mese per mese, con quale frequenza vengono affrontate le varie disci­pline scolastiche; se l’andamento dello studio presenta anomalie (materie mai studiate, scarso impegno, ecc), si provvede a mettere al corrente la famiglia.

Gli scopi del doposcuola sono essenzialmente due: offrire una vera e propria attività di sostegno nelle varie discipline scolastiche e insegnare una metodolo­gia di studio efficace che possa rendere gradualmente autonomi gli studenti.

Nel caso di alunni con particolari difficoltà, il doposcuola è disponibile, die­tro autorizzazione dei genitori, a contattare direttamente gli insegnanti della scuola, in modo da concordare il tipo di lavoro da effettuare.

Perché l’azione del doposcuola sia efficace, è chiaramente necessaria la colla­borazione sia dello studente che della famiglia; la frequenza deve essere co­stante e partecipe; tutte le materie devono essere affrontate con una certa regolarità; gli insegnanti debbono essere informati dagli studenti in merito ai compiti, alle lezioni, alle verifiche in classe. In questo caso, si ha generalmente un riscontro positivo, con conse­guente miglioramento delle valutazioni scolasti­che.

Ripetizioni

Gli insegnanti dell’Istituto, attraverso l’attività del doposcuola, possono impartire ripetizioni su temi specifici a richiesta degli alunni.

Modulistica

I commenti sono chiusi